Chi siamo

L’Associazione di promozione sociale TUTTE IN RETE nasce nel 2008 dal desiderio di creare un progetto teso a perseguire e promuovere valori solidali attraverso iniziative sportive e aggregative.

Ogni evento organizzato ha l’obiettivo di coinvolgere una realtà sociale, mettendola in luce e contribuendo alla realizzazione di un suo progetto concreto attraverso la raccolta fondi.

Foto 2016

Stat

OBIETTIVI

 

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO

La manifestazione prevede una partita di calcio a sette continua di 12 ore.
Le partecipanti iscritte saranno sorteggiate e poste in due uniche squadre. A turni prestabiliti dal comitato organizzativo (tenendo conto, nel limite del possibile, della disponibilità di orario data da ogni iscritta), le giocatrici disputeranno amichevolmente gli incontri assegnati. L’organizzazione avrà cura di creare all’interno delle due numerose squadre i rispettivi sottogruppi di 7 persone con l’accortezza di riunire atlete appartenenti a società sportive diverse al fine di promuovere uno spirito aggregativo e amichevole.
Per quanto riguarda il torneo maschile di sei ore si prevede un’iscrizione a squadre (n. max 12) di 8 giocatori max ciascuna. Queste, sempre su estrazione, sono associate e concorrono al confronto di due uniche squadre per un complessivo risultato finale; con tale modalità s’intende sempre favorire uno spirito aggregativo e amichevole.

 

OBIETTIVI

1) Lo scopo principale di questa manifestazione è puramente benefico. S’intende, attraverso un’iniziativa sportiva, raccogliere fondi per sostenere concretamente una realtà operante sul territorio in ambito sociale ed educativo e promuoverne l’attività per mezzo di una mirata sensibilizzazione. Nello specifico la Cooperativa “La Mongolfiera”, con sede a Brescia, per il suo particolare Servizio per la Formazione all’Autonomia (SFA3) rivolto a persone che hanno subito un trauma cranico dovuto ad incidenti stradali, emorragie cerebrali o neoplasie cerebrali che non necessitano di servizi ad alta protezione, ma di interventi a supporto e sviluppo di abilità utili a creare consapevolezza, autodeterminazione, autostima e maggiori autonomie spendibili per il proprio futuro, nell’ambito del contesto familiare, sociale e professionale.

Il ricavato è destinato al progetto d’inserimento di Attività Specialistiche che necessitano della presenza di una persona competente, soprattutto in ambito motorio/sportivo e di benessere psico-fisico, al fine di mantenere gli ospiti in costante allenamento e favorire il quotidiano rapporto con la realtà.

2) Obiettivo prioritario è promuovere uno spirito di rispetto, di sana sportività, oltre che una viva condivisione di valori sportivi, umani e civili quali l’amicizia, la solidarietà entro il mondo del calcio femminile.

3) Obiettivo altro è creare una manifestazione in grado di dare visibilità al settore del calcio femminile, capace di coinvolgere non solo atlete già tesserate, seppur in diverse squadre e categorie, ma anche tutte le giovani che desiderino avvicinarsi serenamente a questa disciplina in un’occasione che sposa divertimento e beneficenza.

4) Obiettivo di rilievo è la sensibilizzazione dei giovani partecipanti e del pubblico sia nei confronti della disabilità, anche con possibile partecipazione degli stessi utenti del servizio, sia nei confronti di una responsabile guida sicura con il coinvolgimento dell’Associazione vittime della strada.

5) Dedicare questa iniziativa alla persona della Dott.ssa Rosa Moreschi, improvvisamente scomparsa, è per noi gesto significativo e sincero nel ricordo di una madre, di una donna, di un medico che ci ha accolto ed amato fin dall’inizio nelle nostre persone, incoraggiato e sostenuto in tutte le nostre iniziative con grande generosità; tra noi, così come per chiunque abbia avuto l’onore di conoscerla, in particolare i suoi pazienti, presenza forte e modello di passione per la vita e amore incondizionato verso l’altro, amore che continua a vivere nei suoi insegnamenti in ogni campo.